Notizie dal Premio

I risultati della decima edizione – 2022

SALVA LA TUA LINGUA LOCALE 2022 Vincitori e Finalisti Le Giurie del Premio Nazionale “Salva la tua lingua locale” hanno decretato i vincitori ed i finalisti della decima edizione 2022. Di seguito i risultati ufficiali della decima edizione del Premio Salva la tua...

leggi tutto

I risultati della nona edizione – 2021

I RISULTATI della NONA EDIZIONE  SALVA LA TUA LINGUA LOCALE 2021 La Giuria del Premio Nazionale “Salva la tua lingua locale” ha decretato i vincitori della nona edizione 2021. Di seguito i risultati. PREMIO “TULLIO DE MAURO” 1° Valerio Ferrari, Etimologie dialettali...

leggi tutto

I risultati dell’ottava edizione – 2020

Pubblichiamo di seguito l’elenco dei vincitori e dei finalisti delle singole categorie. PREMIO “TULLIO DE MAURO” 1° Marco Forni, Dizionario Italiano - Ladino Gardenese, Istitut Ladin Micurà de Rü, San Martin de Tor (BZ), 2013 2° Pier Franco Uliana, Dizionario del...

leggi tutto

Franco Loi (1930 – 2021): il ricordo di Giovanni Tesio

- In memoria di Franco Loi - Il 4 gennaio 2021 è scomparso il grande poeta, scrittore e saggista italiano che abbiamo avuto l'onore di annoverare tra i giurati del Premio letterario nazionale "Salva la tua lingua locale", per le opere in dialetto e lingua locale. Il...

leggi tutto

Rinvio cerimonia di premiazione edizione 2020

RINVIO CERIMONIA PREMIAZIONE 'SALVA LA TUA LINGUA LOCALE' 2020 Gentilissimi partecipanti, vi scriviamo per comunicarvi che, visto il perdurare dell’emergenza epidemiologica, la cerimonia di premiazione dell’ottava edizione del Premio "Salva la tua lingua locale" sarà...

leggi tutto

I risultati della settima edizione – sezione Scuola

Di seguito i risultati della selezione effettuata dalla Giuria della Sezione Scuola. Come già comunicato a tutte le scuole, l'emergenza sanitaria in atto e la conseguente chiusura degli istituti scolastici di ogni grado non ha permesso lo svolgimento della cerimonia...

leggi tutto

Notizie dal mondo dei dialetti

Bari – 03/03/2023 – Chedda dì. Poema in barese

"Chedda dì" è un poema in dialetto barese ideato, scritto, diretto ed interpretato da Nico Sciacqua, chitarra del Maestro Simona Armenise. Produzione: Compagnia Ventisetteundicisettantanove. Spettacolo vincitore ROMA FRINGE FESTIVAL 2021 – Miglior Attore. Appuntamento...

leggi tutto

PRESIDENTE ONORARIO DAL 2015 al 2017 

Tullio De Mauro – (31 marzo 1932, Torre Annunziata – 5 gennaio 2017, Roma) Linguista e filosofo del linguaggio italiano, si è occupato soprattutto di linguistica generale. Allievo di Antonino Pagliaro, ha insegnato materie linguistiche a vario titolo presso prestigiose università italiane (Napoli “L’Orientale”, Palermo, Chieti, Salerno e “La Sapienza” di Roma). Tra il 1974 e il 1996 ha insegnato dapprima Filosofia del linguaggio e successivamente Linguistica generale presso l’università di Roma “La Sapienza”, per poi diventare dal 1996 ordinario di Linguistica. Nel 2007 è stato nominato professore emerito. A partire dall’inizio degli anni Settanta dedicò molte energie alla politica culturale e a iniziative extrauniversitarie: il culmine del suo impegno pubblico fu la nomina a Ministro della Pubblica Istruzione nel secondo gabinetto Amato (dal 26 aprile 2000 alla fine della legislatura, il 12 giugno 2001). Ha svolto e pubblicato studi di sintassi delle lingue indoeuropee antiche, di lessicologia e semantica storica, storia delle idee e teorie linguistiche, semantica teorica, storia linguistica italiana, lessicostatistica, linguistica educativa.
Tra le sue maggiori pubblicazioni ricordiamo Storia linguistica dell’Italia unita (Laterza, Bari 1963); Ferdinand de Saussure, introduzione, traduzione e commento di Tullio De Mauro, Laterza 1967 (ultima edizione 2021); Minisemantica, Laterza 1982; Capire le parole, Laterza 1994; Grande dizionario italiano dell’uso, UTET 1999 (2 ed. 2007, in 8 voll.); Storia linguistica dell’Italia repubblicana, Laterza 2014.

Giuria - Presidente Onorario

Giovanni Solimine

Giovanni Solimine

Presidente Onorario

Già professore ordinario di "Biblioteconomia" e di "Libro, Editoria, Lettura" presso l‘Università degli studi di Roma La Sapienza, dove ha diretto il Dipartimento di Lettere e Culture moderne; in precedenza ha diretto il Dipartimento di Scienze documentarie, linguistico-filologiche e geografiche, il Dipartimento di Scienze del libro e del documento, la Scuola di Specializzazione in Beni archivistici e librari ed è stato senior research fellow della Scuola Superiore di Studi Avanzati. Solimine è anche Presidente della Fondazione Bellonci che organizza il Premio Strega e componente del Consiglio di Amministrazione dell’Istituto di Studi Pirandelliani e sul Teatro contemporaneo. Nel 2010 gli sono stati assegnati il Premio Gifuni e il Premio Fiesole.; nel 2017 il Premio Life Gate; nel 2018 è stato nominato socio d'onore dell'Associazione italiana biblioteche; nel 2020 il Centro di ricerca europeo libro editoria biblioteca (CRELEB) dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano gli ha conferito il Premio “Àncora aldina” per la cultura del libro.

Giuria Premio Tullio De Mauro

Giovanni Ruffino

Giovanni Ruffino

Giuria Premio "Tullio De Mauro"

Accademico della Crusca e Presidente del Centro di studi filologici e linguistici siciliani, ha insegnato Linguistica italiana nella Facoltà di Lettere e filosofia dell’Università di Palermo, di cui è stato preside dal 1998 al 2007, dopo essere stato direttore del Dipartimento di Scienze filologiche e linguistiche. Attualmente dirige il Progetto ALS – Atlante Linguistico della Sicilia, ricco di oltre 50 volumi. È autore di oltre 200 pubblicazioni di argomento storico-linguistico, etimologico, dialettologico, geolinguistico, sociolinguistico. Ha pubblicato numerosi saggi tra cui Cultura dialettale ed educazione linguistica, L’indialetto ha la faccia scura e Lingue e culture in Sicilia. 

Mari d'Agostino

Mari d'Agostino

Giuria Premio Tullio De Mauro

È Ordinaria di Linguistica italiana, Co-direttore delle Collane “Spazi comunicativi” e “Materiali e ricerche dell’Atlante linguistico della Sicilia”. Fa parte del comitato scientifico della “Rivista italiana di dialettologia”, di “Italiano LinguaDue”, e del “Bollettino” del Centro di studi filologici e linguistici siciliani. Dirige la sezione variazionale dell’Atlante linguistico della Sicilia, il Dottorato di ricerca in “Migrazioni, Differenze, Giustizia Sociale” e la Scuola di Lingua italiana per Stranieri dell’Università di Palermo. Fa parte delle associazioni: SLI (Società di linguistica italiana), ASLI (Associazione per la Storia della Lingua italiana), AitLA (Associazione Italiana di Linguistica Applicata). Ha partecipato su invito a numerosi congressi e convegni internazionali. I suoi interessi scientifici attuali sono la teoria della variazione linguistica e i modelli di ricerca sul campo, il repertorio sociolinguistico dell’Italia contemporanea e della Sicilia, la teoria e la didattica del plurilinguismo.

Salvatore Trovato

Salvatore Trovato

Presidente della Giuria e Giuria Premio "Tullio De Mauro"

Già professore ordinario di Linguistica e Glottologia nell’Università di Catania, dal 1988 è stato presidente della Commissione del Premio di poesia dialettale “Vann’Antò-Saitta” (Messina-Ragusa); nel biennio 1996-98 è stato presidente della “Società Internazionale di Linguistica e Filologia Italiana” (SILFI); dal 1998 è membro del Consiglio direttivo del Centro di Studi filologici e linguistici siciliani di Palermo, nel cui ambito dirige le collane “Lessici galloitalici” e (con Salvatore Menza) “Progetto Galloitalici”. Presso la Casa editrice “Apice Libri” di Sesto Fiorentino dirige la collana “Studi di linguistica siciliana”. Dal 2017 è direttore dell’ “Associazione per la conoscenza e la salvaguardia dei dialetti galloitalici della Sicilia”. I suoi campi di interessi si collocano all’interno della linguistica storica e della dialettologia, nel cui ambito ha particolarmente prediletto temi relativi a: Lessicologia e lessicografia dialettale; Onomastica dei luoghi; Lingue in contatto (latino-greco-arabo; siciliano-galloitalico); Minoranze italiane settentrionali della Sicilia; Italiano regionale, letteratura, traduzione; Storia linguistica e storia della linguistica; Paremiologia.

Cristina Lavinio

Cristina Lavinio

Giuria Premio Tullio De Mauro

Già professoressa ordinaria, ha insegnato Linguistica educativa presso l’Università degli Studi di Cagliari, dove è stata membro del Senato Accademico e Direttrice della Scuola di Dottorato in Studi filologici e letterari. Fa parte della SLI (Società di Linguistica Italiana),, del Giscel (Gruppo di Intervento e Studio nel Campo dell’Educazione Linguistica), di cui è stata Segretaria nazionale, dell’ASLI (Associazione per la Storia della Lingua Italiana). È stata responsabile per l’area linguistica della Commissione De Mauro, che nel 2004 elaborò le Indicazioni nazionali per la scuola di base. Tra i suoi numerosi lavori scientifici si ricordano in particolare, quelli sull’analisi delle interferenze tra italiano e dialetto (sardo) negli scritti scolastici e gli studi sulla situazione sociolinguistica in Sardegna e sui caratteri dell’ italiano regionale sardo, sia quando parlato sia quando stilizzato nella scrittura di numerosi autori isolani.

Luca Lorenzetti

Luca Lorenzetti

Giuria Premio "Tullio De Mauro"

Allievo di Tullio De Mauro, è ordinario di glottologia all’Università degli Studi della Tuscia di Viterbo, presso il Dipartimento di studi linguistico-letterari, storico-economici e giuridici, che attualmente dirige.  Sotto la direzione di De Mauro ha collaborato alla redazione del Grande dizionario italiano dell’uso e di altri dizionari Utet-Paravia. È membro del comitato editoriale dell’“Archivio glottologico italiano” e di “Testi e linguaggi” e del comitato scientifico di  “Studi e Saggi Linguistici”. Nel 2000 è stato insignito del “Premio della Cultura” per la saggistica per Il Misogallo Romano, assegnato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri. È autore di più di 100 lavori di argomento linguistico e dialettologico. 

Giuria Generale

Rita Caprini

Rita Caprini

Giuria Premio

Già professoressa ordinaria di Glottologia e linguistica presso l’Università degli studi di Genova. La sua attività scientifica si svolge soprattutto nell’ambito della linguistica storica, all’interno della quale ha dei campi preferiti di ricerca: la germanistica, in particolare lo studio dei testi scandinavi, la romanistica per l’elaborazione di atlanti linguistici come l’Atlas Linguistique Roman - ALiR e l’onomastica, studio dei nomi di persona e di luoghi (cfr. il volume Nomi Propri pubblicato nel 2001). È nel Comitato scientifico di diverse riviste: «Rivista Italiana d’Onomastica», «Immagine Riflessa», «Corpus» dell’Università di Nizza, è stata condirettore con Mario Alinei della rivista «Quaderni di Semantica».

Franco Brevini

Franco Brevini

Giuria Premio

Professore associato di Letteratura Italiana all’Università degli studi di Bergamo. Per una ventina d’anni ha studiato le tradizioni letterarie in dialetto, pubblicando saggi e introduzioni critiche, oltre a una serie di volumi, fra cui l’antologia Poeti dialettali del Novecento, la monografia Le parole perdute. Dialetti e poesia nel nostro secolo e La poesia in dialetto. Storia e testi dalle origini al Novecento, 3 voll., un vastissimo panorama che costituisce ad oggi il contributo più sistematico dedicato alla produzione poetica nei dialetti italiani. Alla ricerca scientifica ha affiancato un’intensa attività di alpinista e viaggiatore. 

Patrizia del Puente

Patrizia del Puente

Giuria Premio

Si è laureata in Lingue presso l’Università di Salerno con 110/110 e lode. Nel 2001 ha vinto il concorso a professore associato per il settore Glottologia e Linguistica generale e dal 2002 insegna Glottologia e Linguistica presso l’Università degli Studi della Basilicata. Il suo campo di studi ha riguardato inizialmente i dialetti albanesi dell’Italia meridionale considerati in prospettiva sociolinguistica e interlinguistica; successivamente si è spostato ai dialetti dell’Italia meridionale di cui ha studiato diversi fenomeni riconsiderandoli nel quadro della riflessione teorica contemporanea con particolare riferimento alla linguistica cognitiva e alla neurolinguistica.

Luigi Manzi

Luigi Manzi

Giuria Premio

È attivo in poesia da molti anni. Ha esordito nel 1969 in Nuovi Argomenti, rivista letteraria diretta da Pasolini, Carocci e Moravia, intorno alla quale si raccoglievano poeti e scrittori dell’ambiente intellettuale romano contrapposto alla neoavanguardia milanese. Ha pubblicato sette raccolte di poesia a partire da La luna suburbana nel 1986 e, con pseudonimo, anche un voluminoso excursus epico-poetico in un dialetto del Lazio. È stato membro e coordinatore del Centro e della giuria del Premio Internazionale Eugenio Montale. Ha vinto il Premio Alfonso Gatto, il Premio Franco Matacotta, il premio Guido Gozzano, oltre ai premi internazionali Gran Prix Tsunenaga Hasekura e Chairman’s Prize. È presente in molte antologie, tra cui la mondadoriana Il pensiero dominante. Dario Bellezza, con il quale era entrato in lunga amicizia fino dagli anni ’70, ha scritto di lui “Le sue poesie mi avevano sempre affascinato, anche perché erano antitetiche e opposte alle mie, pur privilegiando lo stesso l’io.” 

 

Plinio Perilli

Plinio Perilli

Giuria del Premio

Poeta e critico letterario; associa all’attività della poesia quella di saggista tanto da essere curatore di molti classici, antichi e moderni. La sua prima raccolta poetica è L'Amore visto dall'alto del 1989 che giunge finalista al Premio Viareggio. Plinio Perilli ha vinto anche altri prestigiosi premi letterari internazionali, quali l'Eugenio Montale, il Guido Gozzano e il Gatto.

Gianna Marcato

Gianna Marcato

Giuria del Premio

Insegna Dialettologia italiana all’Università di Padova. Svolge attività di ricerca in area veneta, raccogliendo documentazioni della tradizione orale. In numerose pubblicazioni ha trattato argomenti di dialettologia e sociolinguistica, con particolare attenzione al rapporto tra donna e linguaggio. Nell’ambito dell’interesse per i testi antichi, in collaborazione con la compagnia teatrale “Cafè sconcerto” di Salvatore Esposito e Monica Zuccon, ha curato il testo per la messa in scena delle figure femminili di Ruzante. Dal 1995 organizza annualmente a Sappada (BI) convegni internazionali di studio sui temi riguardanti i dialetti e le lingue delle minoranze. Con Cierre ha pubblicato nel 2007 “La forza del dialetto. Autobiografie linguistiche nel Veneto d’oggi

Giovanni Tesio

Giovanni Tesio

Giuria del Premio

Già ordinario di letteratura italiana presso l’Università del Piemonte Orientale, ha pubblicato volumi di saggi e molte antologie (le ultime due presso Interlinea su poesia e Shoah, Nell’abisso del lager, 2019, e su prosa e Shoah, Nel buco nero di Auschwitz, 2021). Molto si è occupato di Primo Levi, su cui, sempre presso Interlinea è uscito il volume Primo Levi, il laboratorio della coscienza, 2022. In uscita, presso Lindau, La poesia in gioco. Un manuale per saperne un po' di più. È condirettore della rivista "Letteratura e dialetti" ed è direttore della collana di poesia "Diramazioni" presso l'editore Carabba di Lanciano.

Tonino Tosto

Tonino Tosto

Giuria del Premio

Autore, regista, attore, Animatore culturale, Vice presidente Università Popolare di Roma UPTER (1995-2015), Esperto di Formazione, Docente e formatore di teatro ma anche Giornalista pubblicista, Direttore Responsabile del webzine letterario e culturale “Malacoda” e membro del direttivo dell’Accademia Belli. È da sempre impegnato nella ricerca e nella riproposizione della storia e delle tradizioni popolari e musicali di Roma mettendo in scena e rappresentando buona parte dei suoi 54 testi teatrali a Roma e in teatri nazionali ed internazionali. Ha partecipato anche a diverse tournée teatrali negli USA, Camerun ed Argentina.

Toni Cosenza

Toni Cosenza

Presidente Giuria sezione Musica

Editore, autore, compositore, chitarrista e folksinger di consolidata esperienza è stato allievo di Mario Gangi (Conservatorio S. Pietro Majella di Napoli. Ha studiato Canto Corale con Giacomo Maggiore (direttore Coro Teatro S. Carlo); Armonia e Composizione con Carlo Esposito (Conservatorio Santa Cecilia Roma). E’ stato Art Director di rassegne folk e jazz internazionali (Giugno Popolare Vesuviano, Jazz Meeting Vico Equense, Liguria, Molise, Umbria, Toscana… Ha portato la canzone popolare napoletana nel mondo (Cuba, Scandinavia, Capo Verde, Guadalupe, Martinica, Spagna… Esperto di turismo ha fondato il settimanale Euro Travel News e collaborato con l’Unità, Paese sera, Sorrisi e Canzoni. Attualmente a Rai Isoradio è autore in voce con un proprio programma.

Pasquale Menchise

Pasquale Menchise

Giuria sezione Musica

Direttore d’orchestra e compositore. Ha composto per la radio e per la televisione, sia musica sacra e spettacoli di vario genere e ha tenuto circa 700 concerti in Italia ed Europa. Ha diretto su Rai 1, Rai 3, Mediaset ed altre emittenti private. Ha collaborato e collabora tuttora con artisti di fama internazionale come K.Ricciarelli, A. Branduardi, A. Ruggero, Placido Domingo. Ha diretto più volte diverse opere tra cui: Traviata, Trovatore, Rigoletto, Aida, Bohéme, Tosca, Turandot, Cavalleria Rusticana, Pagliacci e varie opere di musica sacra e musica sinfonica.

Andrea Carpi

Andrea Carpi

Giuria sezione Musica

Chitarrista, giornalista, musicologo. Ha suonato con Luigi ‘Grechi’ De Gregori e Mariano De Simone, Sergio Caputo, Mimmo Locasciulli, Antonello Venditti, Claudio Lolli e altri. È stato redattore della rivista Culture musicali. Semestrale della Società Italiana di Etnomusicologia (1983-1990). Ha fondato con Augusto Veroni la rivista Chitarre, per la quale ha collaborato dal 1986 al 2010. Dal 2011 al 2022 ha diretto la rivista Chitarra Acustica. Ha insegnato Popular Music presso l’Università “La Sapienza” di Roma dal 2002 al 2011. Tra le sue pubblicazioni: il Manuale di chitarra rock (Anthropos, 1980), il Manuale di chitarra folk (Anthropos, 1982), Canti sardi a chitarra. Un sistema tradizionale di competizione poetico-musicale (Il Trovatore, 1999).

Rosario di Bella

Rosario di Bella

Giuria sezione Musica

Vince nel 1987 il Festival di Castrocaro con il brano “Sono interessante”. Due anni dopo debutta su album con Pittore di me stesso, seguito nel 1991 da Figlio Perfetto. Torna sul palco dell’Ariston nel 1993 da solista con “Non volevo”, prodotto da Greg Walsh. Nel gennaio del 2007 pubblica il singolo “Portami via” che anticipa l'uscita del nuovo lavoro discografico Il Negozio della Solitudine. 

Marco Rho

Marco Rho

Giuria sezione Musica

Giornalista professionista, esperto di Cinema e Comunicazione ha collaborato con “Euro Travel News” settimanale europeo di Turismo e Cultura diretto da Giulia Riccardo. Intensa l’attività radio televisiva come regista e conduttore di storiche trasmissioni RAI, tra cui “Geo & Geo” con Licia Colò, su Rai3, ed “Alle cinque della sera”, di e con Gianni Ippoliti, con Marta Flavi. Ha curato la Prina edizione della Striscia serale di Rai1 ”La zingara”. È stato regista di “Week End”, programma cult di Toni Cosenza, in onda su Radio1 con Osvaldo Bevilacqua e Mariù Safier. Ha curato la regia de “Il romanario” di e con Sergio Centi, su Radio1. Attualmente è regista e conduttore, dal 2007, a Isoradio, canale infomobilità della Rai.

Matteo Persica

Matteo Persica

Giuria sezione Musica

Si definisce “uno scrittore appassionato di storie vere da raccontare”. Ha esordito per Odoya Edizioni nel 2016 con il libro “Anna Magnani. Biografia di una donna “ che ha avuto un ottimo successo sia di critica che di lettori. Sempre per la stessa casa editrice nel 2017 pubblica il suo secondo libro sulla biografia di Rino Gaetano dal titolo “Rino Gaetano. Essenzialmente tu

Paolo Portone

Paolo Portone

Giuria sezione Musica

Saggista e collaboratore, si è laureato in storia moderna con una tesi sulla caccia alle streghe nell'antica diocesi di Como. I suoi studi e ricerche sono per lo più indirizzati all’approfondimento di quella peculiare forma di devianza religiosa dell’Europa moderna che si suole indicare con il termine di “stregoneria diabolica”. Al centro delle sue indagini è il mondo delle vittime e il loro universo culturale, simbolico e devozionale. Dal 2008 è direttore scientifico del Centro Insubrico di Ricerche Etnostoriche, con sede a Como. 

Elisa Tonelli

Elisa Tonelli

Giuria sezione Musica

Cantautrice, strumentista ed insegnante di canto. Nel 2010 partecipa alla registrazione del disco MAT trio con Fabrizio Bosso. Nel 2014 consegue il Diploma di Laurea in Canto Jazz presso il Conservatorio Statale di Musica “G. Rossini” di Pesaro. Nello stesso anno pubblica “Fertile” il suo primo disco da solista. Nel 2019 consegue il Diploma Accademico di II Livello in Canto Rinascimentale e Barocco presso l’Istituto Superiore Musicale Pareggiato “G. Briccialdi” di Terni. 

 

Luciano Francisci

Luciano Francisci

Giuria sezione Musica

Ha studiato presso il Conservatorio di musica “Licinio Refice” e presso l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia a Roma. Ha fatto parte di Carnascialia, un progetto musicale fondato da Pasquale Minieri e Giorgio Vivaldi che prosegue il percorso di ricerca musicale cominciato con il Canzoniere del Lazio e continuato con il primo album solista di Mauro Pagani.